Splendenti effetti di luce entusiasmano i clienti

This article is available in the following languages:

Il commercio stazionario utilizza sempre più nel suo negozio l’illuminazione a LED per differenziarsi dalla concorrenza.

 

Dal 5 all‘9 marzo 2017, alla EuroShop 2017 il settore dell’illuminazione, che conta circa 200 espositori, costituirà da solo una forte attrazione per i proprietari di negozi - architetti, progettisti di illuminazione, - designer e costruttori di negozi. La pressione cui il commercio stazionario soggiace dopo la rapida crescita dell’e-commerce, è in costante aumento ed è  un’ importante forza trainante che promuove per i clienti, un’emozionante messa in scena piena di eventi, di merci e shopdesign, l’aumento della qualità e della durata della permanenza in negozio così come dei servizi digitali per i clienti. Il settore dell’illuminazione mostra quale ruolo assume in questo caso l’illuminazione digitale. Con l’illuminazione a LED è da tempo iniziata  la tante volte propagata rivoluzione nell’illuminazione del negozio di vendita; in un mondo commerciale digitalmente sempre più connesso, essa diventa sempre più una realtà vissuta da tutti.

Le intensità luminose, i colori variano a seconda della luce del giorno – tutte le atmosfere di luce desiderate, si lasciano realizzare, sull’area di vendita, soluzioni individuali d’illuminazione si lasciano creare per incrementare così la qualità di permanenza sia per i clienti che per i dipendenti  –  con un semplice gesto, tramite un APP di facile utilizzo o per mezzo di un professionale sistema di controllo dell’illuminazione. Un’illuminazione dinamica diventa così un attraente elemento del design, che può anche contribuire a plasmare l’emozionale messa in scena del marchio di un’azienda. Così agisce per esempio in molte sue filiali la catena argentina di grandi magazzini Falabella.  L’azienda ha arredato le sue filiali con un moderno e flessibile concetto d’illuminazione a LED della ditta Ansorg esperta in illuminazione. Con un controllo dell’illuminazione tramite APP possono essere messe in evidenza in modo dinamico le aree adibite ad eventi clou stagionali  come per esempio le passerelle.  L’alternarsi della luminosità fa si che i clienti siano attivi, ravviva l’allestimento ed attira l’attenzione dei clienti su assortimenti merceologici selezionati.

Ciò avviene grazie al controllo digitale dell’illuminazione ed alla rete che può produrre una flessibilità ed una dinamica completamente nuova nella complessiva scenografia dell’illuminazione. Sistemi di controllo elettronici orchestrano una gamma di varie fonti di luci naturali ed artificiali e  scenari, in un uniforme concetto d’illuminazione, che si adatta in modo flessibile ai mutevoli ritmi ed al rinnovo delle collezioni stagionali. In questo contesto accresceranno la loro importanza, la segnaletica digitale così come la fusione di altre fonti di luce come per esempio  l’illuminazione degli scaffali e screens unita agli effetti luminosi del negozio. Contemporaneamente questa gestione dell’illuminazione sostiene l’obiettivo principale sempre invariato del commerciante al dettaglio, sempre sensibile ai costi, di rendere il più efficiente possibile, con meno dispendio d’energia il nuovo confortevole mondo degli acquisti.

Il compito di offrire ai clienti esperienze sempre più positive ed ispirazioni – diviene sempre più un’importante tema per il commercio stazionario, per poter sopravvivere e far fronte alla forte concorrenza dell’e-commerce. Con i suoi bisogni individuali e le sue aspettative, l’uomo occupa sempre più un posto di centrale attenzione per i proprietari del negozio al dettaglio, dei progettisti d’illuminazione e degli architetti. I risultati di ricerche recenti sul tema: effetti biologici ed emozionali della luce (Human Centric Lighting/HCL) si ritrovano ed affluiscono nei moderni concetti globali d’illuminazione, che sostengono l’uomo, la sua salute ed il suo benessere, ma anche il suo adattamento alla luce naturale del giorno e a quella artificiale del negozio. Questo offre dei vantaggi sia per i clienti che per i dipendenti e le imprese: più benessere e meno fatica da parte dei dipendenti porta ad un miglioramento del servizio clienti. Una piacevole e naturale atmosfera e più servizi per i clienti aumentano allo stesso tempo la piacevole esperienza d’acquisto. Come funziona questo in pratica lo dimostrerà ai visitatori della fiera, l’impresa Oktalite di Colonia, produttrice di sistemi d’illuminazione – utilizzando i risultati di uno studio di HCL sul commercio tedesco degli alimentari.

La necessità di una maggiore qualità di servizi nel commercio promette all’EuroShop ulteriori nuove applicazioni ed un’innovativa offerta di servizi nel campo dell’illuminazione, in cui sempre in primo piano si trovano i bisogni del proprietario del negozio nonché l’unicità dell’esperienza del cliente. Così per esempio la Philips presenta un sistema di navigazione interna basato sulla luce che permetterà ai clienti di trovare, senza lunga ricerca sulla superficie di vendita, i loro prodotti desiderati. I progetti pilota nel commercio alimentare sono stati realizzati, ad esempio in una filiale di Carrefour a Lille in Francia, che è stata attrezzata opportunamente con questo sistema o presso Aswaaq, una società di vendita al dettaglio negli Emirati Arabi Uniti, che utilizza questo sistema di navigazione interna in uno dei suoi supermercati per aumentare i servizi al cliente. Una navigazione dei clienti basata sulla luce, conduce non solamente alla superficie di vendita o indica le promozioni in atto, bensì fornisce anche dati importanti per l’ottimizzazione dello spazio di vendita al dettaglio. Anche il gruppo Zumtobel presenterà alcuni suoi progetti alla fiera, per migliorare attraverso varie applicazioni d’illuminazione, il livello di soddisfazione del cliente nel punto di vendita. Quest’impresa illustra in fiera nel suo stand come è possibile integrare le nuove tecnologie con una moderna architettura di illuminazione a LED.

Con la conversione alla tecnica LED il design d’illuminazione guadagna sempre più forza espressiva. I designers ed i costruttori di dispositivi luminosi godono di una libertà infinita di poter dare alla luce la forma da loro desiderata o viceversa di integrare la luce nella forma preferita. I nuovi tipi d’illuminazione assumono nel negozio molte altre funzioni, come scultura spaziale, oggetto di design e parte della “corporate architecture”. Con ciò si cominciano a vedere sviluppi paralleli nel linguaggio formale delle luci: da una parte avanza la miniaturizzazione delle fonti di luce. Gli architetti usano luci minimaliste che entrano in azione non tanto come lampade bensì soprattutto come luce pura e per esempio mettono in scena l’architettura dell‘ambiente con luci lineari. Architetti d’interni e shopdesigner scelgono progettazioni d’illuminotecnica più grandi – che vengono appese da soli o in gruppo e che – sottolineando un concetto accattivante di stile desiderato e un certo ambiente di luce approfondiscono l’impatto emotivo.

L’industria dell’illuminazione non molla, mira ad utilizzare gradualmente il grande potenziale dell’illuminazione a LED, per nuovi campi d’applicazione nel negozio. Allorché il tema Lumen/Watt – Luminosità/Watt, quindi l’efficienza, viene considerato ampiamente esaurito, il centro dell’interesse  si è spostato nuovamente alla qualità ed alla longevità della luce. Ulteriori miglioramenti nei colori e nella direzione della luce servono ad aumentare il comfort visivo e migliorare l’esperienza di spazio e di ordine dei prodotti. Il produttore di sistemi d’illuminazione Bäro ha quindi collocato l’illuminazione della merce ottimizzata con il proprio colore al centro della sua presentazione in fiera. Il “Walk of Light” serve a dare al visitatore la possibilità di vivere direttamente l’effetto affascinate dei colori sui prodotti grazie ad un’illuminazione coordinata.

Viene consigliato fortemente ai visitatori specializzati della EuroShop di effettuare nuovamente una visita anche alla Lighting Designers’ Zone nel padiglione 11. Con la crescente digitalizzazione e la complessità della moderna illuminazione del negozio è fortemente cresciuto nel mondo del commercio il fabbisogno di servizi e di consulenza. Molte questioni non risolte circa l’illuminazione a LED e la necessità della sicurezza di un investimento pongono alcuni proprietari di negozi di fronte a grandi problemi decisionali. Progettisti autonomi d’illuminazione e design, che si sono specializzati nel settore del commercio al dettaglio, sono di nuovo pronti su questa piattaforma, per informare i visitatori sui progetti in corso, sulle possibilità d’illuminazione professionali e dare consigli riguardo soluzioni individuali di tecniche d’illuminazione.    

 

EuroShop Dati Base

EuroShop è stata organizzata per la prima volta dalla Messe Düsseldorf nel 1966. Da allora la manifestazione si svolge ogni tre anni. Il sostenitore ideale è l’EHI Retail Institute. L’ultima EuroShop del 2014 ha registrato 2.229 espositori provenienti da 56 Paesi su una superficie espositiva di oltre 116.000 m² netto ed oltre 109.496 visitatori specializzati, di cui il 63 percento proveniente dall’estero.

Ulteriori informazioni su : www.euroshop.de

 

Il vostro contatto stampa:
Dr. Cornelia Jokisch, Tanja Karl
Tel.: +49 (0)211/4560-998/-999
Fax: +49 (0)211/4560-8548
Email: JokischC@messe-duesseldorf.de
KarlT@messe-duesseldorf.de

Aggiornato : Dicembre 2016

Contatto Stampa:

Dr. Cornelia Jokisch,
Tanja Karl (Assistente)
Tel.: +49 (0)211/4560-998/-999,
Fax: +49 (0)211/4560-8548
Email: JokischC@messe-duesseldorf.de,
KarlT@messe-duesseldorf.de